il nostro parco. il nostro fine. il nostro mezzo

Parco Città d’europa

La Comunità che condivide un obiettivo comune raggiunge l’impossibile.

2021

comincerà tutto da qui

i progetti in evidenza

il parco d’arte

 L’idea del parco inteso come ambiente aperto al pubblico a una rinnovata concezione dell’arte tradizionale affiora all’inizio del Novecento nei Paesi Scandinavi, successivamente  in Francia, Paesi Bassi e Stati Uniti e ultimamente in Italia. Gli architetti dei Parchi, con l’aiuto di molti artisti, hanno creato nuovi ambienti in cui ambiente e arte si fondono insieme creando un vero e proprio museo della natura. Per chi è curioso di capire meglio di cosa stiamo parlando, suggeriamo di visitare il sito: http://www.artesella.it/it/ 

per realizzare i sogni è necessario svegliarsi

 Ci impegniamo a darti un parco che sarà l’orgoglio della nostra Comunità. Abbiamo l’incrollabile convinzione di poter influire sul nostro destino ed é da questa fiducia straordinaria, quasi ingenua, che prende forza la nostra audacia. Il nostro primo desiderio è realizzare un giardino di 100 ciliegi giapponesi e immergersi nella loro atmosfera magica e suggestiva e ammirare la loro fioritura ad aprile. Come ha detto un famoso personaggio: “coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo di solito lo fanno”

Università Roma 3 e Anello d’oro-odv insieme

Per esaltare gli ambiziosi obiettivi che ci poniamo, è necessario generare una organizzazione capace di profilare un quadro generale del “manifesto” e lavorare con pensatori creativi in grado di trasformare un’idea in un opera reale. Grazie al coinvolgimento della Prof.ssa Giulia Caneva Prof. Ordinario di Botanica, dipartimento di eccellenza dell’università Roma Tre, il progetto ha fatto un salto di qualità assicurandosi la partecipazione di altri due grandi esperti della narrazione dei Parchi publici che si avvicinino alla comunità: Prof. Maurizio Corrado architetto, saggista, si occupa di architettura ecologica, è uno dei maggiori esperti italiani del rapporto fra architettura, design e piante. Insegna Storia del Design all’Accademia di Belle Arti di Bologna;

Testimonials

“Idealmente, questo progetto offre un’identità da condividere con orgoglio e fornisce un impianto  che permette ai partecipanti di scambiarsi reciprocamente ciò che di meglio produce ognuno di noi. Questo metodo di preparazione punta a costruire una conoscenza collettiva condivisa, un modo di vivere, lavorare, studiare, una concezione che si distingue dagli ambienti di tipo egocentrici, dove predomina la competizione”

Giovanna Russo

Solo una comunità può condividere, gratuitamente, per il bene del singolo come per il bene della massa. Solo la forza di una comunità può comunicare un pensiero forte. Solo la compattezza di una comunità può esprimere un parere di parte ma libero”

Loriana Serboli

il nostro parco.il nostro fine. il nostro mezzo

Iscriviti alla newsletter